Minestra maritata

La minestra maritata è un tipico piatto di origine campana che, secondo la tradizione viene cucinato durante le festività natalizie e pasquali.

E’ chiamata “maritata” perché è una ricetta che prevede il connubio tra verdura e carne, quindi i sui ingredienti si “maritano”.

Anche se nel corso degli anni sono avvenute modifiche alla ricetta originale a causa della difficile reperibilità o dell’evolversi delle tipologie delle materie prime utilizzate in cucina , gli ingredienti fondamentali per cucinare la minestra maritata restano sicuramente le scarole, le verze, la cicoria, i broccoletti e la carne di maiale.

La minestra maritata un tempo era accompagnata dagli “scagliuozzi“, delle frittelle di farina di mais di forma arrotondata. Oggi gli scagliuozzi sono stati sostituiti da crostini abbrustoliti o pane tostato.

La minestra maritata quindi, può essere considerata uno dei piatti più antichi della cucina campana. Una preparazione simile è addirittura rintracciabile nel libro “de conquinaria” di Marco Gavio Apicio, scritto tra il III e IV secolo.

Nel 1300 furono gli spagnoli ad importare questa ricetta nel territorio partenopeo, in Spagna infatti, esiste una minestra molto simile chiamata “Olla Potrida” che sarebbe poi diventata minestra maritata a Napoli.

Le origini di questa ricetta sono quindi antichissime e sicuramente le sue varianti sono molteplici, una ricetta del 1500 del Marchese Del Tufo prevedeva l’aggiunta di salsicce, soppressate, pancetta, piede di porco e carne secca. In una versione del secolo successivo si parla di aggiunta di cappone, carne di cavallo grassa, gallina e formaggio.

Oggi probabilmente in ogni famiglia napoletana c’è una versione di minestra maritata diversa, e sicuramente in ogni casa, piace solo quella che la nonna o la mamma preparano nelle stesso modo da anni!

 

La foto e la ricetta che segue ci sono state inviate da Giuseppe Vaccaro .

Minestra Maritata

Print Recipe
Serves: 4 Cooking Time: 4 ore

Ingredients

  • 1/2 gallina ruspante
  • 500g di muscolo di manzo o coperta di costata
  • 20g di gallinella di maiale
  • 1 cotenna di prosciutto sgrassata e bollita
  • 50g di salame napoletano in un pezzo unico
  • 3kg di verdura mista composta da bietoline, e scarulelle (scarole piccole), torrette, verza, broccoli neri, cavolo cappuccio e cicorietta
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • grani di pepe q.b.
  • Formaggio grattugiato q.b.

Instructions

1

Preparare separatamente un brodo di carne e di pollo, aggiungendo anche la carota, la costa di sedano, la cipolla e grani di pepe nero, cercando di eliminare il più possibile la schiuma scura che sale a galla.

2

Una volta ben cotta la carne, salare q.b. Dopo un’ora toglierla dal brodo e filtrare quest’ultimo molto bene.

3

Lavare bene le verdure e farle cuocere per un paio di minuti in acqua bollente, scolarle bene ed immergerle nei due brodi bollenti mescolati in parti uguali.

4

Aggiungere la carne tagliata a pezzetti e far cuocere ancora un po'.

Notes

La minestra maritata va servita fumante, avendo l'accortezza di mettere in ciascun piatto tutti gli elementi che la compongono. Come tocco finale una spruzzata di parmigiano o a pezzetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*