La Costiera Amalfitana era considerata un paradiso già dall’epoca romana, quando le ricche famiglie patrizie trascorrevano lunghi periodi di vacanza sulla spiaggia di Nerano. Una località della Costiera molto tranquilla che si estende dall’entroterra che è più in alto fino al mare, a Marina di Cantone, dalla cui spiaggia è possibile ammirare Capri, Sorrento e Amalfi.

Non è un caso che in un luogo incontaminato e di tale fascino, dove i prodotti locali della terra sono di impareggiabile qualità, siano nate delle ricette semplici ma uniche come appunto gli spaghetti alla Nerano.

Gli ingredienti principali che si utilizzano nella ricetta degli spaghetti alla Nerano sono le zucchine e il Provolone del Monaco. Quest’ultimo, per chi non ne avesse mai sentito parlare, è un formaggio a pasta filante, esteticamente simile al caciocavallo, che si ottiene dal latte vaccino agerolese.

Questo formaggio è prodotto dal 1700 e suo nome deriva dal tipo di mantella indossata dai pastori durante i loro spostamenti verso il mercato, che li faceva sembrare dei monaci. Proprio il Provolone del Monaco permette di creare la cremina che caratterizza la salsina degli spaghetti alla Nerano.

La ricetta ha origini più recenti, si ritiene infatti che sia stata inventata nel dopoguerra, nel Ristorante “Marigrazia” a Marina di Cantone, quando, per legare le zucchine alla pasta fu aggiunto del formaggio.

Altri sostengono che questo piatto nacque da una sfida che gli amici capresi del Principe di Caravita, amante della vita mondana,  gli lanciarono per scherzo. Il Principe di tutta risposta, entrò nella cucina del Ristorante Mariagrazia, dov’era solito cenare quando sbarcava da Capri, e con la cuoca cucinò per la prima volta gli spaghetti alla Nerano.

Qualunque sia la vera storia di questa ricetta, oggi è considerata un classico della cucina napoletana e campana caratterizzata dal freschezza dei sui profumi e dei suoi semplici i ingredienti, e pare che addirittura fosse la ricetta preferita di Totò e Eduardo de Filippo.

Spaghetti alla Nerano

Print Recipe
Serves: 4 persone Cooking Time: 30 min

Ingredients

  • 500g di spaghetti di Gragnano
  • 600g di zucchine piccole
  • 300g di Provolone del Monaco
  • parmigiano q.b.
  • 1 spicchio d'aglio
  • basilico a volontà
  • pepe nero q.b.
  • olio extravergine d'oliva
  • sale

Instructions

1

Tagliare le zucchine a piccole rondelle di circa 5 millimetri.

2

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata per gli spaghetti.

3

Friggere le zucchine in olio extravergine d'oliva fino a renderle dorate ma ancora morbide all'interno.

4

Adagiare quindi le zucchine su carta assorbente in modo da eliminare l'olio superfluo.

5

Attendere che la pasta sia cotta per 3/4 e una volta scolata tenere uno o due bicchieri di acqua di cottura da parte.

6

Nel frattempo rosolare l'aglio in una padella con 4 cucchiai di olio.

7

Versare quindi la pasta e le zucchine nella padella ricordando di togliere l'aglio.

8

Continuare la cottura aggiungendo l'acqua (fin quando necessario) messa da parte precedentemente e mantecare con il Provolone del Monaco, un pò di Parmigiano e basilico.

9

Gli spaghetti alla Nerano saranno pronti quando si sarà formata la famosa cremina.

10

Servire aggiungendo basilico fresco e pepe.

 

 

 

 

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Total
4
Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*